Restauri Deumidificazioni Consolidamenti

 Impermeabilizzazioni

 

Vedute d'acqua

 

Sigillatura di lesioni su manufatti con spinta negativa

 

In caso di "vedute d'acqua" anche importanti in locali interrati quali: taverne, cantine, vani tecnici, ecc, che abbiano subito un movimento naturale del cemento armato evidenziando una lesione con movimento verticale (di solito) con successiva infiltrazione d'acqua, esiste una nuova metodologia di intervento meno invasiva e traumatica per la struttura. Mentre l'intervento tradizionale prevedeva la demolizione e l'allargamento a "coda di rondine" della lesione, sigillare con dei mastici idroespandenti e richiudere con delle malte fibrorinforzate con evidenti vibrazioni e scosse. Il sistema innovativo prevede solo dei fori da eseguirsi con un trapano di dm12/14,da eseguirsi lungo l'andamento della lesione e tramite degli iniettori a tenuta si procede ad iniettare della resina poliuretanica o acrilica idroespandente elastica a pressione aumentando di volume di circa 800% del volume iniettato, il quale andrà a riempire la cavita formatosi con il movimento e sigillare definitivamente la lesione.

Le resine poliuretaniche idroespansive, sono particolari formulati che reagiscono a contatto dell'acqua bloccando qualsiasi  infiltrazione della stessa. Il loro utilizzo nelle grandi opere di ingegneria è conosciuto da molto tempo e, grazie alla semplificazione dei macchinari per utilizzarle, sta rendendo il loro utilizzo anche per interventi di dimensioni più modesti.

 

esempio 1  esempio 2

Servizi

 

 

Home
terrazze piane
locali interrati
vedute d'acqua
umidità
intonaci